RISTOREXPO è ….. RIFONDAZIONE ENOGASTRONOMICA

27 Febbraio 2018

RISTOREXPO, il salone dedicato ai professionisti del Fuori Casa, torna ad Erba Lariofiere, dal 4 al 7 Marzo 2018.

La manifestazione, che negli anni ha saputo guadagnare un posto privilegiato fra gli eventi di settore e oggi vanta un pubblico specializzato di oltre 20.000 operatori, deve il proprio successo alla capacità di rinnovarsi ed anticipare le tendenze del mercato, pur non trascurando mai la qualità e la ricerca del “valore aggiunto” per tutti gli operatori della filiera.

Ogni anno la manifestazione è caratterizzata da un tema, oggetto di dibattito e confronto fra i presenti che per il 2018 è Rifondazione enogastronomica.Dopo aver analizzato le dinamiche e i modelli più diffusi per il fuori casa – spiega Giovanni Ciceri, ideatore e curatore della manifestazione -  e dopo essere giunti alla conclusione, nell’edizione dedicata all’anarchia enogastronomica, che non esiste più un paradigma dominante e una precisa tendenza, dopo aver indagato nei meandri più reconditi del gusto e nella sua dimensione ancestrale, Ristorexpo nel 2018 intende costruire, o meglio ricostruire. Il tema scelto indica infatti un preciso intento di ripartenza nella definizione di nuove geometrie per il settore. La manifestazione, che non ha alcuna pretesa di essere il punto di arrivo e sintesi di questa ricostruzione, ne avverte comunque la necessità e convoca a sé i maestri del pensiero: professionisti, opinion leader, influencer che possano dare un contributo significativo alla definizione di un “manifesto virtuale”, indispensabile per tracciare le nuove tendenze del settore”.

E se è vero che non si può prescindere dal passato per costruire il futuro, Ristorexpo apre con l’insegnamento di due pilastri della storia della cucina: Gualtiero Marchesi, e Georges Cogny.
Partendo dall’insegnamento di questi maestri, che, ciascuno a proprio modo, hanno contribuito a creare nuovi codici per il settore, sono stati programmati tutti gli approfondimenti e le iniziative dei giorni a seguire. Fra gli ospiti, lo chef Davide Scabin, Cristiano Tomei, Mauro Elli, Angelo Sabatelli, Oliver Piras e Alessandra Del Favero, Benedetto Rullo, Stefano Terigi e Lorenzo Stefanini, Davide Caranchini.


A Ristorexpo non mancherà una ricca parentesi dedicata al vino: confermata la partnership con il Consorzio di Tutela Vini di Valtellina saranno presenti, lungo il percorso espositivo, trecento etichette e più di cento cantine rappresentate.

La presenza della Valtellina è ormai una costante piacevole, che ha permesso di creare dei rapporti in un’area interessante come quella di Como e Lecco. Una partecipazione sempre rivolta alla valorizzazione del nostro territorio, a sottolineare la versatilità dei nostri vini.

Ecco quali saranno i momenti dedicati ai vini di Valtellina:

Spazio Valtellina (Pad. C)

Tutti i giorni dal 04 al 07 (orari apertura 10,00 - 19,30 – mercoledì chiusura anticipata alle ore 18.00)
Uno spazio interamente dedicato ai vini di Valtellina: in quest’area sarà possibile per l’intera giornata degustare i vini valtellinesi, con la presenza diretta dei produttori.

Area Food
Adiacente allo spazio Valtellina verrà realizzata un’area ristorazione dove chef della provincia di Sondrio proporranno i loro piatti. In quest’area il servizio al bicchiere sarà quotidianamente gestito dal Consorzio, con il proprio staff che racconterà e spiegherà i vini ai visitatori.

WineLab
Ogni giorno da domenica a martedì alle ore 16.00 presso lo spazio del Consorzio (Pad. C) verrà organizzato un WineLab di approfondimento. Un laboratorio guidato alla scoperta dei vini di Valtellina.

Show Cooking
Come nella scorsa edizione, all’interno dei due appuntamenti giornalieri con lo show cooking di importanti chef, a turno un produttore presenterà una propria etichetta, facendola degustare al pubblico in sala.

http://www.ristorexpo.com/

Consorzio di Tutela Vini di Valtellina
Via Piazzi, 23 – 23100 Sondrio
Tel. +39 0342 200871 – Fax +39 0342 358706
info@consorziovinivaltellina.com

P.iva 00839730140